Il blogghino di Gabriele Ainis

POST 072 L'HAMBURGHER DI ZEDDATempo di elezioni: i partiti si preparano alla tenzone.

In Sardegna, la destra fa ciò che ha sempre fatto: cerca la maniera di mettere le mani sui quattrini nel migliore dei modi. Ha in mano i mezzi d’informazione, come il maggiore quotidiano (anche l’unico) e la più importante emittente locale. Inoltre guida i ditini digitanti tastiere che riempiono i giornali on-line (salvo eccezioni infime che non fanno opinione) e propone candidati di immediata riconoscibilità nazionale. Come Sechi, ad esempio, giornalista simpatico come un’anguilla cosparsa di vaselina che ti guarda sempre dritto negli occhi. Farà il pieno di voti perché incarna perfettamente l’ideale particolarmente amato da chi abita a destra: protervia, machismo, furbizia, senza dimenticare l’ossequio al potente, pratica di chi vede il mondo in funzione della possibilità di sfruttarlo appoggiandosi a chi di dovere.

View original post 1.241 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...