LETTURE ESTIVE: OCCHIALI MEDIEVALI E ALTRO ANCORA

di Giampaolo Loddo

 

Lettura estiva è in genere sinonimo di libro leggero, da gustare senza impegno sotto l’ombrellone immersi nei rumori di una spiaggia, siano essi il fracasso dei vacanzieri intruppati nelle lunghe file di lettini monocromi o la suggestione del frangersi delle onde e dello spirare del vento. Tuttavia, leggerezza non è necessariamente sinonimo di futilità. Piuttosto evasione da certa seriosità tecnica necessaria alla saggistica di elevato livello, per chi pratica il genere, o frequentazione di temi meno impattanti la sensibilità del lettore, per chi predilige la narrativa, quindi non scadimento qualitativo ma scelta indirizzata al divertimento e alla rilassatezza.

A chi ama la saggistica e frequenta la storia dell’arte, suggerisco un libricino, datato e riedito nel 2011, di Chiara Frugoni intitolato Medioevo sul naso, un piccolo gioiello la cui lettura stimola la mente a riflessioni estive, fresche come un bicchiere d’acqua e limone nella calura agostana.

Se questa è una metafora piuttosto scontata, ma non banale, l’acqua e limone è ben altro da una bevanda gassata ricca di zucchero e bollicine, il libro della Frugoni, seppure di agevole lettura, è una vera gemma, scritto lungo la linea di studio ben conosciuta della famosa medievista, che adopera l’iconografia per ricostruire e descrivere il senso profondo della società medievale, sottraendola spesso allo stereotipo diffuso che la vorrebbe buia, priva di gioia e prospettive nonché povera di fantasia prima dell’esplosione rinascimentale.

Formalmente, il saggio si presenta come un piccolo repertorio di trovate medievali: gli occhiali, il purgatorio, l’orologio a scappamento, le mutande, la forchetta, gli spaghetti, la polvere da sparo e tanto altro ancora. Ciascuna «invenzione» attestata da un esame attento della documentazione iconografica: quadri, statue, bassorilievi, miniature, arte mobiliare in genere.

In realtà, ognuna inquadrata nella descrizione del tempo medievale nella sua interezza e complessità, come ci appare attraverso la rappresentazione che lo stesso medioevo ci ha lasciato di sé, dunque occasione di meditazione sul debito che l’oggi espone nei confronti dei secoli che convenzionalmente chiamiamo «bui».

La lettura del libro cattura fin dalle prime pagine, poiché strutturato in modo tale da condurre il lettore «dentro» il documento iconografico, invitandolo a guardarlo non tanto con l’occhio del critico d’arte o dello storico, quanto con quello del cronista, lettura talvolta, se non spesso, trascurata.

Ciò permette di condividere un nuovo modo di intendere l’opera d’arte, in senso squisitamente documentaristico, osservando sì il senso artistico e profondo dell’opera, ma anche il dettaglio descrittivo, dall’abbigliamento al corredo di utensili e atteggiamenti, si tratti di scaldarsi alla fiamma di un camino senza indumenti intimi, esponendo impudicamente i genitali, o trasportare il letame con una nuova invenzione: la carriola!

Da amante dell’arte medievale – non a caso l’header nel nostro bLLog è tratto da un dipinto di Hieronymus Bosch – ho ripreso spesso in mano Medioevo sul naso, molto più di altri saggi simili, trovando, tra l’altro, la possibilità di incrociarne la lettura con altre fatte in precedenza e nel frattempo, come nel caso della figura 57, in cui un giullare (o un festaiolo) suona uno strumento universale, di certo inventato molto prima del medioevo, di cui ricordo una citazione dal Mistero Buffo di Dario Fo.

Sotto l’ombrellone, provate a domandarvi quanto, del corredo di oggetti e modi di pensare che vi circondano, provengano da quegli anni: la risposta potrebbe stupirvi.

 

Chiara Frugoni: Medioevo sul naso. Occhiali, bottoni e altre invenzioni medievali. Editori Laterza (2011; prima edizione 2004)

 

michael.ventris@googlemail.com

460

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CuLLtura, LiBBri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...