BASTA DIRE “CRETINO” CHE QUALCUNO RISPONDE SUBITO “ECCOMI!”

di Boicheddu Segurani

 

 

Inviato il 11/05/2011 alle 20:00 da Cyrano

Inizialmente eravate perfino simpatici ora siete solo patetici. Vi fate le domande chiedendo delucidazioni a voi stessi. Perché non provate a coinvolgere nella discussione l’Albatros e il Barbagianni che erano appollaiati in alto a destra durante la presentazione del lavoro di Lebeuf? Magari “ragionando” in quattro riuscirete finalmente a capire cos’é un orientamento astronomico. In quanto Uccelli conoscete la lingua degli dei. Perciò per voi non dovrebbe essere difficile svelare il significato dei suddetti orientamenti.

Non bollu crei ca seis aberu zente de quattru e unu soddu.

 

Commento al post di Davide Goria:Il pozzo nuragico di S. Cristina e l’incompetenza di Lebeuf.

 

Ecco qua, per la serie: basta dire Cretino! ad alta voce, che si trova subito qualcuno che risponde: Eccomi!

A dire il vero, sono stato tentato di cestinare il commento senza tante storie, più che altro perché fuori tema, poi, al contrario, poiché Boicheddu è perfido prima ancora che schizofrenico, ho deciso di utilizzarlo per andare addosso a Goria.

Premetto (lo dico soprattutto per l’amico Davide): non è un falso, l’ho ricevuto davvero. Pertanto esisterà un signore che si pregia fregiarsi del nick Cyrano (con l’accento sulla “o”, naturalmente). Padroni di crederci o meno.

Orbene: avrà letto, il prode Cyrano, il post che commenta? E se sì: avrà capito ciò che c’è scritto?

Non sfuggirà, infatti, che l’argomento del post riguarda l’opportunità o meno di rispondere con argomenti positivi alle castronerie dei fantarcheologi. Goria propende per il sì e, per esemplificare il proprio pensiero, propone un esempio, per l’appunto il pozzo di S. Cristina. In subordine, parlando di questo, dice semplicemente: prima di studiare pretesi allineamenti astronomici, bisognerebbe chiedersi se lo stato del monumento sia quello di tremila anni fa. Poiché, nel caso specifico, così non è avvenuto (né il pozzo attuale è quello di tremila anni fa) si tratta di una congerie di fesserie.

Cosa ci dice Cyrano? Che non sappiamo cosa sia un allineamento astronomico!

A questo punto, caro Davide, cosa dovremmo fare a tuo avviso? Forse informare Cyrano che non ha capito ciò che intendevi dire? Che è un cretino integrale? Che non possiede gli strumenti critici per valutare uno scritto di media complessità (avrei voluto scrivere “bassa”, ma ho avuto il timore di essere frainteso)? Che dovrebbe rileggere il tuo post duecento volte?

Ma neppure per idea, perché, semplificando assai, si danno due casi: o Cyrano è davvero un poveraccio che non capisce ciò che legge, oppure è in malafede.

Nel primo caso, non mi pare vi sia necessità di insistere: se non afferra ciò che scrivi (nel senso che non è in grado di apprezzare il significato di un testo) ritengo sia inutile provarci ancora. Nel secondo, ancora meno: dovrà soddisfare altre necessità(*)! Ciò di cui sono convinto, è che parliamo, comunque, di tempo perso. Vorresti davvero cercare di chiarire a Cyrano che stavamo discutendo tra di noi in merito ad una piccola disputa interna al corpo mistico di Boicheddu?

 

In ogni caso, a proposito del non comprendere ciò che si legge, mi congratulo con Cyrano per la scelta del nick, particolarmente centrato. Il prode spadaccino – e raffinato poeta – infatti, accettò di buona grazia che la sua bella se la trombasse un altro! Ciò che capita normalmente ai groupies dei fanta-X: i fanta-X trombano (per la verità cercano di farlo, con alterne fortune, più che altro si masturbano sognando di giacere con la Gregoracci… o con Brad Pitt: ah la lontananza geografica dall’amato!) i groupies godono. Contenti loro…

q.e.d. (**)

 

boicheddu.segurani@virgilio.it

259

 

(*) ad esempio: far finta di essere qualcuno/a perché all’università è un povero fallito/a; avere qualcosa da fare per evitare di spararsi una coltellata alla tempia, essendo un povero disoccupato che vive alle spalle di mammà; cercare disperatamente, da ex-giornalista che nessuno prende sul serio, di far finta di nulla; racimolare qualche soldo vendendo i propri libri ai poveri fessi; raccattare cento euro di rimborso spese e una cena gratis per una “conferenza”; illudersi di insegnare all’università per non passare le proprie giornate seduto su una panchina ai giardinetti di S. Martino; pubblicare dotti articoli sui Quaderni Bolotanesi perché la congrega degli accademici ce l’ha con lui. Si potrebbe proseguire ad libitum…

(**) Nota per Cyrano: poiché dubito che lei abbia capito, provo a dirglielo in altro modo (contraddicendomi perché perdo tempo a farlo): ho voluto dire che lei ha probabilmente letto il Cyrano ma non ne ha capito un accidente! Quanto al q.e.d., provi a cercare su Google. Auguri.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CuLLtura. Contrassegna il permalink.

Una risposta a BASTA DIRE “CRETINO” CHE QUALCUNO RISPONDE SUBITO “ECCOMI!”

  1. Pierluigi Montalbano ha detto:

    Alla sinistra, in basso, c’erano due tacchini, conoscenti degli altri due volatili appollaiati in alto a destra. Con aspetto fiero, quando hanno preso in mano il microfono si sono sollevati in punta di zampe e hanno edotto i presenti con matematici ragionamenti, totalmente estranei all’argomento presentato, ossia il pozzo di Santa Cristina.
    Dietro la cattedra, in qualità di coordinatore, un giovane paperingegnere si pavoneggiava (crisi d’identità?) come se avesse assistito ad un balletto delle veline di striscia.
    A domanda precisa del sottoscritto, ossia come si possono eseguire dei calcoli precisi se non si conoscono neanche gli strumenti di misurazione dell’epoca, il relatore-ingegnere di turno tentava un’arrampicata di emergenza ma…dopo essersi attorcigliato con le parole, dimostrando poca dimestichezza anche con la materia umanistica, si arrendeva all’evidenza e ammetteva che forse all’epoca utilizzavano procedimenti oggi sconosciuti.
    Al termine del dibattito (dibattito? ma candu mai…) tutti felici e contenti di aver ascoltato un professore polacco che in spagnolo (ben parlato) spiegava ai sardi che l’archeoastronomia è scienza internazionale. Considerato che, per sua stessa ammissione, non conosce l’argomento archeologia, mi chiedo se si è limitato a calcoli astronomici o se si è avvalso della consulenza di qualche addetto ai lavori.
    Un qualunque studentello avrebbe capito immediatamente che si tratta di un sito rimaneggiato e non conforme all’originale, e allora resta una domanda:
    le misurazione eseguite con perizia dal docente di religioni a che/chi servono?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...