LA GENESI DELLE URINE: IL NUOVO LIBBRO DI MELARDO LEONIS

di Desi Satta

 

Nel 12.831 a.C. l’umanità è sull’orlo dell’estinzione a causa della ritenzione idrica. Un vicolo cieco evolutivo, uno sfortunato qui pro quo genetico determinatosi nel DNA di H. Sapiens Antiquus, minaccia la sopravivenza della specie: come mai il genere umano non si è estinto?

In quella data, in Mesopotamia, regna l’imperatore P-sha-r-dan feroce dominatore delle foreste pluviali del Tigri e dell’Eufrate, famoso per aver causato l’estinzione delle tigri del Tigri e dei frati dell’Eufrate (1) (infatti, a causa della mancanza di frati, la Mesopotamia divenne islamica).

Preoccupato per l’estinzione del suo popolo, il grande re P-sha (come lo chiamavano affettuosamente i suoi sudditi) decide di rischiare il tutto per tutto e si reca in Sardinia per interrogare l’oracolo di Làpponi, chiamato Babaj Natali.

Da questo punto si dipana il saggio di Melardo Leonis, il celeberrimo storico non allineato che, con le sue mirabolanti scoperte, tanto scompiglio ha gettato nel mondo accademico mondiale.

Capitoli densi di riferimenti archeologici, storici, linguistici, in cui lo storico illumina il lettore con la luce potente del faro della conoscenza, non senza criticare aspramente – e a ragione – il mondo degli archeologi, degli storici, dei paleografi, che si ostinano a rifiutare di riconoscergli il posto che merita (2).

Nel primo capitolo, l’autore descrive l’epopea di P-sha-r-dan alla ricerca di un volo low-cost che lo conduca alla meta. Dopo un pericoloso viaggio in rete, l’Imperatore individua finalmente un tragitto a/r con settecentosessandadue scali al prezzo di 38,22€. Melardo Leonis, ha trovato per primo tutti gli scali a distanza di quattordici millenni partendo dal dato scientifico che in ciascuno di essi l’Imperatore fondò un tempio a lui dedicato, chiamato P-sha-tho-hyo.

Questa fondamentale e incontrovertibile scoperta, confermata dall’evidenza sperimentale, è stata avversata con ingiustificate posizioni ideologiche dagli archeologi, sostenuti dalle soprintendenze. Eppure la scoperta è talmente palese che nessuno può negarla!

Nel secondo e fondamentale capitolo, si esamina la ricostruzione del complesso rituale richiesto dall’oracolo. Si descrivono i doni preziosissimi portati dall’Imperatore P-sha-r-dan che il famosissimo ricercatore Melardo Leonis ha puntualmente rinvenuto nel corso di decine di campagne di scavo:

– il trono di alabastro;

– il fucile protonico a quark agglutinanti inventato dallo stesso Imperatore P-she-r-dan;

quattro preziosi scettri in pasta vitrea finemente istoriati con scritture arcane;

– Il prezioso codice delle leggi dell’Imperatore;

I magnifici reperti, rifiutati dalle soprintendenze con un atto di suprema ignoranza e spocchia, sono raccolti nel museo privato di Melardo Leonis, a disposizione degli appassionati previo versamento di un’offerta volontaria di 5,00€ (anticipati; il museo non fornisce la carta).

Nel terzo ed ultimo capitolo, è contenuta l’analisi puntuale ed esaustiva del responso oracolare, di cui non diamo completa anticipazione per non sottrarre inopinatamente la gioia della lettura.

In breve, tuttavia, pare che alla domanda: Come posso salvare il genere umano?, l’oracolo Babaj Natali, mangiate quindici cappelle di Amanita Muscaria seguite da dodici bottiglie di Bovale, abbia cominciato a chiamare per nome l’interrogante, inciampando sulla seconda sillaba come un disco rotto: P-sha… P-sha… P-sha… P-sha…

Il Grande Imperatore, udendo le parole dell’oracolo, capì il suggerimento e pensò che il gravissimo problema della ritenzione idrica poteva essere risolto con l’espulsione delle urine. Così salvò il genere umano e si stabilì in Sardinia! Ecco la genesi delle urine!!

Il seguito al prossimo libro.

 

desi.satta2@virgilio.it

237

 

Melardo Leonis – La Genesi delle Urine, Bullshit Editions (2011)

 

Bullshit Editions

 

(1) Melardo Leonis è stato il primo a scoprire l’etimologia di Eufrate: Eu (= buono, dal greco) e frate; buon frate

(2) Per ora gli hanno proposto una cattedra di protocoprologia comparata all’Università Telapinderq di Kiribati, sdegnosamente rifiutata dal nostro

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Puro cazzeggio. Contrassegna il permalink.

Una risposta a LA GENESI DELLE URINE: IL NUOVO LIBBRO DI MELARDO LEONIS

  1. Pingback: ELIA NIEDDU E TELESHERDANU | ArcheoloGGia NuraGGica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...