SOTTO ASSEDIO: COLPA DEL PREMIO MULEDDA??

di Peppi Mungetta

 

Caro Peppi, resisti e, soprattutto, se riescono a introdurre un liBBro in casa tappati gli occhi e tappa quelli di tutte le lumache. Ho gettato il bando nel bLLog, gli aiuti stanno arrivando. Ricordati che in caso di contagio la miglior terapia consiste nel declamare in continuazione il congiuntivo presente del verbo essere. Se non dovessi ricordarlo, chiedilo alle lumache.

Resisti, resisti, resisti.

Tuo Boicheddu

PS – Ti allego copia de L’adalgisa, di C.E. Gadda. Contro gli Zombie è oltremodo efficace: al solo sentire le prime righe si trasformeranno immediatamente in troddi e spariranno come un vampiro al sole.

 

—– Original Message —–

From: peppi.mungetta@myself.com

To: boicheddu.segurani@virgilio.it

Sent: Noday, Septober 33, 2010 26:43 PAM

Subject: Aiuto, aiuto, aiuto

 

 

Caro Boicheddu,

ti mando questa e-mail perché sono asserragliato nel mio lumachile. Questa mattina, sul presto, il sole non era ancora sorto e l’alba illuminava appena le rade nuvole, mi sono alzato per portare al pascolo le lumache, come faccio tutti i giorni. Però ho sentito subito che c’era qualcosa di diverso nell’aria. Ho pensato che si trattasse nuovamente delle lumache che erano state contagiate dal virus della dissenteria nuragica. È una malattia subdola, c’è un’epidemia in corso e si contagia attraverso la lettura di un liBBro di cui non mi sovviene il nome… qualcosa come sgramma, sgromma… Sardosgrammatica, ecco, è un nome che non mi viene mai in mente al primo colpo: ne leggi una pagina e cominci a evacuare come un pozzo nero, chili e chili che non pensavi di avere nell’intestino.

Figurati che una volta ho portato le mie lumache al muntronaxiu del paese e tra la spazzatura c’era una copia di Sardosgrammatica, praticamente nuova, neppure mai aperta; un paio di lumache ci sono finite sopra e hanno cominciato a leggere. Mai l’avessero fatto! Il virus si è immediatamente impossessato del loro apparato escretorio e dei cosini di pochi centimetri hanno iniziato a produrre cacche come quelle delle vacche, che non si capiva neppure da dove prendessero tutta la materia prima. Io mi sono salvato per miracolo perché ho appena intravvisto la copertina, così me la sono cavata nascondendomi un paio di volte dietro un cespuglio (le lumache sono molto pudiche e non sopportano la nudità, per questo si portano la casa sulla schiena) però loro, le bestie, sono state davvero male. Insomma ho rischiato di perdere mezzo gregge, e meno male che c’era il veterinario disponibile, che ha messo la flebo a tutte le lumache e le ha salvate dalla disidratazione, altrimenti adesso sarei ridotto sul lastrico.

Però sto divagando. Insomma: sono uscito e ho sentito questa puzza tremenda, così ho pensato: porca lumaca, ma chi sarà stato a lanciare una copia di quel libro nel mio lumachile? Ma improvvisamente, ecco che un gruppo di figure che non riuscivo a veder bene, si è come materializzato dietro il recinto e sono scoppiate le urla:

Gli UFO, ho pensato, sono gli UFO che vogliono rapirci per portarci su un pianeta lontano e copiare da noi le tecniche di mungitura delle lumache, gli antichi saperi ereditati dagli sherdanu. Però ho subito pensato che non potevano essere gli extraterrestri, perché con una puzza del genere sarebbero morti di certo durante il viaggio al chiuso dell’astronave. Allora mi sono voltato per scappare e rinchiudermi in casa, però una di queste figure, che di certo aveva strisciato alle mie spalle mi si è parata davanti urlando: «Adesso ti oriento iooooooooooo…».

Che paura! Mi sono sentito perso, però, per fortuna, questo tizio ha incespicato sulla coda ed è caduto per terra. Che poi non era una coda. Mi era sembrato che fosse una coda, ma ora che il sole sorgeva e c’era più luce ho visto che era un’enorme carota che l’assalitore porta ficcata nel c… insomma si portava appresso, vai a capire per quale motivo, si vede che gli piace. L’ho scavalcato che ancora urlava come un ossesso, minacciando di orientare anche tutte le lumache, e mi sono precipitato in casa, assieme al gregge, le bestie spaventate che erano corse via alle prime urla.

Insomma sono chiuso in casa, e adesso che finalmente il sole si è levato, ho capito che questi delinquenti che mi hanno assalito sono gli stessi del bronzetto dell’altro giorno, solo che sono arrivati armati. Tutti hanno in mano un’arma terribile, un liBBercolo mefitico che è l’origine del tanfo: è intitolato Sa roca de Bànari e pare che abbia vinto il premio letterario Gesuina Muledda! Almeno così urlano tutti: «Abbiamo vinto il premio letterario Gesuina Muledda, Abbiamo vinto il premio letterario Gesuina Muledda!»

Questi qua che mi assediano, al solo guardarne la copertina, defecano come ossessi e la casa è tutta circondata da un terrapieno di escrementi, tra breve salirà fino al tetto ed allora potranno penetrare in casa e catturarmi. Stanno lanciando i volumi contro la casa sperando che uno almeno rompa la finestra ed entri dentro, così sia io che le lumache, poverine, ci dovremo arrendere e diventeremo degli zombie come loro e andremo in giro per paesi e città a contagiare altri poveracci.

Boicheddu aiutami tu, io non voglio trasformarmi in uno zombie che cerca di trasformare in altri zombie tutti quanti, ti prego, se non per me, fallo almeno per le lumache.

Però sbrigati, mi raccomando, fai in fretta perché non so per quanto ancora potrò resistere.

E pensare che questa Gesuina io non l’avevo mai sentita nominare: ma si può?

Oddio! Il capoccia, quello con la T-shirt dove c’è scritto “Appu bintu su premiu” sta cercando di buttare giù la porta a colpi di troddio!

Corri, corri, corri!

Il tuo amico

Peppi

peppi.mungetta@myself.com

185

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Puro cazzeggio. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...